UE: ACCORDO SU RIFORMA ORTUFRUTTA, DE CASTRO SODDISFATTO (2)
UE: ACCORDO SU RIFORMA ORTUFRUTTA, DE CASTRO SODDISFATTO (2)
FASE TRANSITORIA PER POMODORI E FRUTTA

(Adnkronos/Aki) - De Castro a Lussemburgo ha precisato che "la conferma dell'attuale volume di sostegno per il nostro paese non deve essere considerato un risultato ovvio, perch avviene nel contesto di un budget nel complesso invariato ma in presenza di una compagine europea di 27 membri". Il ministro ha inoltre sottolineato che, "per accompagnare la transizione al nuovo regime previsto per il pomodoro, l'Italia e la Spagna sono state autorizzate a erogare specifici aiuti di stato per 15 milioni di euro da erogare entro giugno 2008".

Il ministro apparso soddisfatto inoltre per il fatto che, ha spiegato, "sono stati sostanzialmente raggiunti anche gli altri obiettivi negoziali che il governo italiano si era posto nella riunione del Tavolo agroalimentare del 15 marzo 2007". In particolare, ha spiegato il titolare dell'Agricoltura, "l'accordo del Consiglio prevede la possibilit di procedere al disaccoppiamento degli aiuti attraverso una fase transitoria di quattro anni per i pomodori e di cinque anni per le colture arboree (frutta), durante la quale gli stati membri avranno la facolt di continuare ad erogare una parte del sostegno sotto forma di aiuo accoppiato".

Una misura, ha sottolineato De Castro, che "era stata chiesta dal governo italiano in sintonia con l'indicazione del Parlamento nazionale e con la posizione del Parlamento europeo per evitare che un disaccoppiamento totale immediato comportasse una contrazione importante della produzione con ripercussioni negative per tutta la filiera". (segue)

(Gdr/Ct/Adnkronos)