CALABRIA: 'GOLA PROFONDA' SVELA AFFARI E INTRECCI, RAFFICA DI PERQUISIZIONI
CALABRIA: 'GOLA PROFONDA' SVELA AFFARI E INTRECCI, RAFFICA DI PERQUISIZIONI

Catanzaro, 18 giu.- (Adnkronos) - Avrebbe raccontato di come agiva il 'comitato d'affari', gli intrecci politici, economici e finanziari che avrebbero permesso di portare a termine business rilevanti, truffe, frodi. La sua identita' e' ancora top-secret. E' lei, che avrebbe raccontato al sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro, Luigi De Magistris, di collegamenti insospettabili, di amicizie con esponenti politici di primo piano, non solo calabresi. Le sue dichiarazioni sarebbero alla base della raffica di perquisizioni e informazioni di garanzia notificate oggi dai carabinieri del comando provinciale di Catanzaro su ordine del pm De Magistris a politici, militari, agenti segreti e imprenditori con reati che vanno dalla truffa alla violazione della legge sul finanziamento ai partiti politici, dall'associazione a delinquere alla violazione della legge Anselmi sulle organizzazioni segrete, alla corruzione.

''Ho deciso di rendere le mie dichiarazioni in quanto, dopo la perquisizione alla societa' ''Whi not'', mi sono resa conto che e' enecessario che si sappia la verita' circa la correttezza che contraddistingue i lavori della societa' e circa i rapporti che in questi anni io stessa e la ''Why Not'' abbiamo avuto con Antonio Saladino, prima che gli stessi si interrompessero dopo una lunga serie di liti anche violente'', fa mettere a verbale la ''gola profonda'' che ha scoperchiato l'affaire.

Sulla base delle dichiarazioni della donna De Magistris, attraverso l'attivita' investigativa, ha individuato ''la sussistenza di condotte criminose finalizzate alla consumazione di truffe e corruzioni con riferimento, in particolare, all'erogazione di fondi pubblici''. Reati che, secondo il magistrato, sarebbero stati ''consumati, soprattutto, attraverso la costituzione di una schermi-societari che consentono di spostare il denaro con maggiore facilita' e creare condizioni per la realizzazione del prezzo del reato attraverso assunzioni di persone che rappresentano, in taluni casi, anche la conbtroprestazione del delitto''. (segue)

(Prs-Zcl/Gs/Adnkronos)