CASO PRIEBKE: D'AMATO (AL), UN'ONTA PER LA CITTA' DI ROMA
CASO PRIEBKE: D'AMATO (AL), UN'ONTA PER LA CITTA' DI ROMA

Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - "Va impedito questo oltraggio alla memoria ed esprimo la mia pi totale solidariet alla Comunit ebraica di Roma e a tutti i familiari delle vittime del boia Priebke". Lo afferma Alessio D’Amato, capogruppo di Ambiente e Lavoro per la Sinistra Europea alla Regione Lazio, in merito alla vicenda della sospensione degli arresti domiciliari all’ex Ss Erich Priebke.

"Quello che sta accadendo un fatto intollerabile - prosegue D’Amato - Se infatti Priebke pu lavorare vada a farlo al Museo di Via Tasso, dove gli aguzzini nazisti torturavano e uccidevano i prigionieri. Se questo oltraggio proseguir organizzeremo un presidio permanente dinanzi alla sede dell’avvocato Giachini. Roma non pu dimenticare e Priebke non pu essere libero".

(Laf/Col/Adnkronos)