DROGA: UMBRIA, AN CHIEDE ISTITUZIONE DI UNA COMMISSIONE SPECIALE
DROGA: UMBRIA, AN CHIEDE ISTITUZIONE DI UNA COMMISSIONE SPECIALE

Perugia, 18 giu. - (Adnkronos) - Istituire una commissione speciale del Consiglio regionale per l'analisi e la predisposizione di atti, legislativi e regolamentari, finalizzati a contrastare il fenomeno delle tossicodipendenze in Umbria superando anche le differenze culturali e politiche tra i due schieramenti. E' questa la proposta del disegno di legge che il gruppo di Alleanza Nazionale ha illustrato questa mattina a Palazzo Cesaroni. ''L'Umbria ha il primo posto nella classifica dei decessi per overdose - ha ricordato il gruppo di An - con un tasso di 4,5 decessi ogni 100mila abitanti (circa 36 decessi annui) e nei primi quattro mesi del 2007 si sono gia' registrati 9 decessi. Perugia e' la seconda citta' italiana, dopo Roma, per il consumo di droga ed i soli dati forniti dai Ser.T umbri ci parlano di circa 4 mila tossicodipendenti nel 2006 senza considerare che la componente piu' preoccupante del fenomeno droga e' oggi quella sommersa e clandestina che prescinde dai dati ufficiali e che e' percio' difficile da monitorare''.

''Pensiamo ad una Commissione che sia uno strumento di dialogo e di lavoro condiviso - ha detto il capogruppo Franco Zaffini - per portare in evidenza una emergenza che si manifesta con numerosi morti per overdose. Si tratta della punta di un iceberg di dimensioni gigantesche: l'Umbria invecchia rapidamente e non puo' trascurare il dramma vissuto dai suoi giovani. Critichiamo l'approccio della maggioranza, essenzialmente fondato sui Ser.T e ben disponibile verso l'utilizzo di farmaci di emergenza che invece servono a deresponsabilizzare i tossicodipendenti. Vorremmo che la Commissione speciale ascoltasse gli operatori mettendo a valore l'esperienza di tanti soggetti che da anni operano anche in Umbria per contrastare il drammatico fenomeno della tossicodipendenza''.

(Anr/Pe/Adnkronos)