EMILIA ROMAGNA: CIRCA 2000 I RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO
EMILIA ROMAGNA: CIRCA 2000 I RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO
I DATI NELLA RICERCA CURATA DA PROVINCIA PARMA, BOLOGNA E ONG COSPE

Bologna, 18 giu. - (Adnkronos) - In aumento in Emilia Romagna i richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione umanitaria: secondo i dati ufficiali forniti dalle Questure e riferiti al 2006 sono sono 1940. La crescita si attesta al 16,6% rispetto al 2005, quando risultavano essere 1664. Quelli in cerca di accoglienza sarebbero all'incirca 1455, secondo le stime del progetto regionale 'Emilia Romagna, Terra d'asilo'; 359 gli accolti, sempre nel 2006, tramite i progetti Sparar (il Sistema nazionale di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) gestiti dagli enti locali con finanziamenti statali.

I dati emergono dalla ricerca curata dalla Provincia di Parma con il supporto (per quanto riguarda il territorio di Bologna) della Provincia di Bologna e dell'ong Cospe che rientra nelle attivit del progetto 'Emilia-Romagna, Terra d'asilo', promosso dalla Regione e attuato dalla Provincia di Parma.

I due dati (le presenze ufficiali e le stime sui rifugiati in cerca d'accoglienza) non sono per sovrapponibili, si legge in una nota. Molte delle persone che chiedono sostegno, infatti, non rientrano nelle 1940 risultanti alle Questure del territorio: fuggite dai loro paesi e arrivate in Italia spesso via mare, hanno ottenuto un permesso di soggiorno da Questure principalmente del sud, poi si sono spostate in Emilia Romagna alla ricerca di lavoro o alloggio, senza riuscire per a cambiare domicilio e continuando quindi a comparire formalmente nelle statistiche delle Questure che hanno rilasciato il primo permesso. (segue)

(Mem/Col/Adnkronos)