GIUSTIZIA: PENALISTI A CNF, FORMAZIONE CONTINUA INADEGUATA
GIUSTIZIA: PENALISTI A CNF, FORMAZIONE CONTINUA INADEGUATA

Roma, 18 giu. (Adnkronos) - I penalisti insieme alle associazioni forensi maggiormente rappresentative, tra le quali l'Organismo unitario dell'Avvocatura si rivolgono al Consiglio nazionale forense (Cnf) sottolineando la "inadeguatezza della formazione continua e della specializzazione". Su questo di discuter il prossimo 20 giugno presso la sede di via del Governo Vecchio del Cnf. All'incontro sono stati invitati a partecipare oltre ai presidenti dei consigli dell'Ordine degli avvocati, ai presidenti delle Unioni regionali forensi, ai direttori delle fondazioni e degli enti che si occupano di formazione continua anche le associazioni forensi.

In una lettera sottoscritta da Ucpi, Aiaf, Anf, Agi, Uncat e Unione nazionale Camere civili si sottolinea che il regolamento approvato dal Cnf "oltre a palesare profili di illegittimit mortifica le esigenze connesse ad una disciplina della materia che tenga conto della molteplicit dei punti di vista e dei plurali apporti culturali in particolare del contributo delle associazioni forensi. Nel regolamento stato inoltre previsto solo marginalmente e non valorizzato il ruolo di tali associazioni".

Si contesta prima di tutto la necessit di una disciplina della specializzazione forense: l'autonomia della specializzazione professionale rispetto a quella universitaria; l'effettivit e seriet del percorso formativo specializzante e infine "appaiono non coerenti con norme e principi che prevedono la corretta informazione al cittadino delle specifiche competenze professionali dell'avvocato le istanze da tempo espresse da tutta l'Avvocatura associata".

(Mrg/Pe/Adnkronos)