GORIZIA: GDF, DA APRILE A GIUGNO SCOPERTI 20 EVASORI TOTALI
GORIZIA: GDF, DA APRILE A GIUGNO SCOPERTI 20 EVASORI TOTALI

Gorizia, 18 giu. - (Adnkronos) - La Guardia di finanza di Gorizia ha individuato 20 evasori totali, nell'ambito dei controlli predisposti dal Comando provinciale nel periodo da aprile a giugno 2007. I recuperi fiscali proposti dai finanzieri ammontano complessivamente a euro 9.635.844 euro, le violazioni all'Iva a circa 2.682.835 euro. Dall'inizio dell'anno sono 33 gli evasori totali individuati nella provincia, con un incremento della base imponibile e dell'Iva proposte per il recupero che di circa il 350% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno.

I casi pi eclatanti individuati dalle Fiamme gialle a partire da aprile riguardano due imprese edili che non hanno presentato alcuna dichiarazione, una negli anni dal 2002 al 2004 e una nel 2005, per complessivi 5.459.210 euro. I costi indeducibili indicati dai finanzieri ammontano a circa 3.072.778 euro e sono di 2.282.835 euro le violazioni all'Iva. Inoltre, le Fiamme gialle hanno scoperto l'emissione e l'utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti per 5.130.077 euro.

Tra gli altri evasori totali, una ditta di Gorizia che commercia macchine e attrezzature per ufficio che non ha presentato alcuna dichiarazione negli anni 2001 e 2002 per complessivi 4.893.145 euro, commettendo violazioni all'Iva per 1.832.000 euro, ed emettendo fatture false per circa 9.000.000 di euro. Un altro evasore di Monfalcone, che effettua lavori di meccanica generale per conto terzi, non ha presentato alcuna dichiarazione negli anni dal 2003 al 2005 per complessivi 234.478 euro, commettendo violazioni all'Iva per circa 50.000 euro. I finanzieri gli contestano un'imponibile per imposte regionali di 234.478 euro. (segue)

(Afv/Col/Adnkronos)