ISCHIA: GABRIELE, MORTI SUL LAVORO EMERGENZA NAZIONALE
ISCHIA: GABRIELE, MORTI SUL LAVORO EMERGENZA NAZIONALE
ASSESSORE AL LAVORO DELLA CAMPANIA, 'DOLORE PER OPERAI DECEDUTI'

Napoli, 18 giu. - (Adnkronos) - "Esprimo profondo dolore per i due operai immigrati morti ad Ischia in seguito al crollo di una impalcatura edile". Lo ha detto, in una nota, l'assessore regionale al Lavoro della Campania, Corrado Gabriele. "Il trend negativo che ha caratterizzato il primo semestre di quest’anno non sembra dare segnali di controtendenza - ha aggiunto - le tragiche morti bianche di oggi portano a 488 il numero totale dei decessi dall’inizio del 2007, insieme ai quasi cinquecentomila infortuni che hanno provocato oltre 12 mila invalidit permanenti".

"E' un'emergenza nazionale su cui bisogna intervenire con la massima determinazione - ha proseguito Gabriele - Siamo di fronte alla debacle di un mondo del lavoro senza regole, che attraverso il sottosalario sfrutta la manodopera immigrata senza alcuno scrupolo, favorendo nel Mezzogiorno un clima da Sud del mondo. Bisogna intraprendere una vera e propria guerra contro le aziende che non rispettano le norme di sicurezza - ha concluso - e bisogna fare di tutto perch le pi elementari regole di tutela dei lavoratori siano applicate. Vanno intensificati i controlli, ed estromesse dal circuito produttivo le imprese che non applicano le leggi".

(Mma/Pe/Adnkronos)