ISCHIA: UIL CAMPANIA, COSTERNAZIONE E SDEGNO PER MORTE OPERAI
ISCHIA: UIL CAMPANIA, COSTERNAZIONE E SDEGNO PER MORTE OPERAI

Napoli, 18 giu. - (Adnkronos) - "Non servono pi le parole contro la decimazione degli operai, non bastano i comunicati stampa o le dichiarazioni per esprimere costernazione e sdegno, l’escalation sotto gli occhi di tutti e necessita di realistiche ed effettive risposte". E' quanto si legge in una nota della Uil Campania, dopo l'incidente mortale di oggi a Ischia, nel quale hanno perso la vita due operai rumeni.

"Gli strumenti utili gi si conoscono - affermano Anna Rea, segretario generale Uil Campania ed Emilio Correale, segretario generale Feneal-Uil - il sindacato le ha gi indicate in altre tragiche circostanze. Adesso, con gli operai di Ischia, sono 14 le vittime sul lavoro in Campania dall’inizio dell’anno. Ci significa che anche le soluzioni adottate e l’intensificazione dei controlli prospettate nelle altre occasioni non bastano - aggiungono - e non hanno annullato le cause degli incidenti sui luoghi di lavoro".

(Mma/Zn/Adnkronos)