** NOTIZIARIO SERVIZI PUBBLICI ** (59)
** NOTIZIARIO SERVIZI PUBBLICI ** (59)

(Adnkronos/Ign) –

SANITA': ABRUZZO, CISL CRITICA PIANO RIORDINO

L'attuale fase di attuazione del Piano di riordino della Sanita' abruzzese mostra segnali preoccupanti di caduta dei livelli essenziali di assistenza in tutte le Asl, a danno dei cittadini e dei lavoratori attualmente in servizio in regime di precarieta'. E' quanto sostiene in una nota la Cisl Abruzzo nella quale viene riconfermato l'impegno a rispettare il piano di risanamento indispensabile per salvare il sistema sanitario abruzzese, ha chiesto un confronto costante sulle modalita' di gestione del piano stesso.

''Non e' accettabile, per la Cisl, che la gestione venga espropriata dal tavolo tecnico del Governo Nazionale che opera solo su basi contabili e ragionieristiche - aggiunge - Il Governo Regionale deve riassumere tutte le competenze e responsabilita', pur coadiuvato dai tecnici ministeriali, per evitare che l'affiancamento nazionale si traduca in un commissariamento della sanita' abruzzese. Infatti, non e' accettabile che la delibera sull'abolizione dei ticket farmaceutici, del lontano 27 aprile, sia ancora bloccata a Roma nonostante i contenuti precisi alternativi ai ticket, che determinano risparmi strutturali superiori a quelli richiesti e che ha visto il consenso di tutte le categorie interessate e nonostante le due grandi manifestazioni dei pensionati del 10 febbraio e del 12 giugno". (segue)

(Ign/Gs/Adnkronos)