NOTO: LEANZA (MPA), INAUGURAZIONE CATTEDRALE E' LA FINE DI UN LUTTO
NOTO: LEANZA (MPA), INAUGURAZIONE CATTEDRALE E' LA FINE DI UN LUTTO

Palermo, 18 giu. - (Adnkronos) - “Quella di oggi una data memorabile non solo per la Sicilia, visto che Noto e il suo barocco fanno parte dei siti sotto la tutela dell’Unesco. Un patrimonio unico, oscurato da quel 13 marzo del 1996 quando la cupola del duomo si sbriciolata”. Cos l’assessore regionale ai Beni culturali, ambientali e alla Pubblica istruzione della Sicilia, Lino Leanza (Mpa), presente alla festa di Noto (Siracusa), ha commentato la riapertura della cattedrale retina. Per l’esponente del governo regionale si tratta della “fine di un lutto”.

“E’ stato compiuto un percorso a ritroso verso la riappropriazione di tecniche e materiali che nel Settecento facevano parte del sapere di ogni architetto e di ogni capomastro ma che oggi sono andate in parte perdute - ha spiegato - In altre parole, la ricostruzione della cattedrale di Noto ha segnato la riapertura di un cantiere del Settecento alle soglie del terzo millennio, nel quale materiali millenari, come la pietra calcarea e la calce, si sono coniugati con altri pi moderni e innovativi, quali le fibre di carbonio, e dove le antiche tecniche sono state supportate dalle tecnologie pi avanzate”.

(Loc/Gs/Adnkronos)