PREMI: 'ANIMA 2007', TRA I VINCITORI ASCANIO CELESTINI E FABIO CONCATO
PREMI: 'ANIMA 2007', TRA I VINCITORI ASCANIO CELESTINI E FABIO CONCATO
STASERA LA CERIMONIA DI CONSEGNA CON RUTELLI, FERRERO, ABETE, VELTRONI

Roma, 18 giu. (Adnkronos) - Agostino Ferrente per il Cinema, Riccardo Iacona per il Giornalismo, Lina Prosa per il Teatro, Ascanio Celestini per la Letteratura e Fabio Concato per la Musica: sono questi i vincitori di 'Anima 2007', il premio, giunto alla sua sesta edizione, ideato con l’obiettivo di valorizzare il contributo apportato da personalit del mondo dell’arte e della cultura del nostro Paese alla crescita di una coscienza etica, della solidariet e della responsabilit sociale. Il Premio per l’Infanzia, novit di questa edizione, andato ad Armando Traverso per la trasmissione “E’ domenica pap”.

Nell’anno delle Pari Opportunit, spiegano i promotori, '' sembrato necessario premiare opere e artisti che meglio hanno saputo restituire le contraddizioni della societ globalizzata: le paure che creano esclusione e nello stesso tempo lo sviluppo che chiede inclusione. Il filo rosso del Premio Anima 2007 lega insieme temi sociali come l’immigrazione clandestina e il trionfo della multiculturalit, l’esclusione dal mercato del lavoro degli over ’50 e il precariato dei giovani, la condizione dei malati mentali, la ricerca della verit, attraverso il giornalismo responsabile, l’attenzione per l’infanzia, anello debole della catena che coinvolge emblematicamente tutto il mondo degli adulti''.

I vincitori saranno premiati stasera alle 18.30 con una cerimonia sulla Terrazza Caffarelli in Campidoglio dove saranno presenti il Sindaco di Roma Walter Veltroni, il Ministro per i Beni e le Attivit Culturali Francesco Rutelli, il Ministro della Solidariet Sociale Paolo Ferrero, la Presidente di Anima Maria Pia Ruffilli, la presidente Giuria Premio Anima Annamaria Malato, il Presidente dell’Unione degli Industriali e delle imprese di Roma Luigi Abete e gli Assessori del Comune di Roma Raffaela Milano, Jean Leonard Touadi, Maria Coscia. (segue)

(Rre/Col/Adnkronos)