TORINO: INVALIDO SI BARRICA IN CASA E MINACCIA IL SUICIDIO, SALVATO DA CARABINIERI
TORINO: INVALIDO SI BARRICA IN CASA E MINACCIA IL SUICIDIO, SALVATO DA CARABINIERI

Torino, 18 giu. (Adnkronos) - In preda ad una crisi depressiva si barricato in casa armato di coltello per tenere lontano chiunque volesse fermarlo e ha minacciato di gettarsi dal balcone e di aprire il gas per far saltare in aria il palazzo. L'episodio accaduto nel torinese a Piossasco, dove i carabineri sono riusciti a salvare l'aspirante suicida, un invalido di 52 anni, che poi stato trasportato in ospedale e sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio.

Erano da poco passate le 19 quando al 112 arrivata la segnalazione di un uomo che voleva togliersi la vita buttandosi dal secondo piano. Al loro arrivo i militari lo hanno trovato con in mano un grosso coltello con cui minacciava non solo di tagliarsi le vene ma anche di usarlo contro chi avesse cercato di avvicinarsi. Alla vista dei carabinieri, inoltre, l'uomo ha perso ancora di pi il controllo ed ha incominciato ad urlare che avrebbe aperto il gas e fatto esplodere il palazzo che gli uomini dell'Arma hanno quindi subito evacuato.

Ogni tentativo di farlo ragionare sembrava inutile, compreso l'arrivo del sindaco sul posto e soltanto un'ora pi tardi tre carabinieri ed un vigile urbano sono riusciti ad entrare nell'appartamento senza farsi notare e a bloccare l'uomo prima che riuscisse a fare del male a se stesso o agli altri.

(Ato/Col/Adnkronos)