CAMERA: BERTINOTTI, PENSIERO OLOF PALME INTERESSA QUALSIASI SINISTRA
CAMERA: BERTINOTTI, PENSIERO OLOF PALME INTERESSA QUALSIASI SINISTRA

Roma, 18 giu. (Adnkronos) - "Olof Palme, uomo originale nella socialdemocrazia svedese, per la sua capacit di prefigurazione del futuro pu interessare qualsiasi sinistra". Fausto Bertinotti ha individuato i motivi di interesse nella figura del primo ministro svedese ucciso nell'86 in occasione della presentazione del libro di Aldo Garzia 'Chi si ricorda di Olof Palme'. La premessa del presidente della Camera, nel parlare del rapporto dell'Italia con la socialdemocrazia, che bisogna distinguere il piano del "fallimento delle rivoluzioni del '900", da guardare "con grande senso critico e senza concessioni", con quello del "futuro della politica".

Per ragionare su quest'ultimo punto, Bertinotti ha invitato a considerare "l'apporto di singole personalit", ed a guardare "all'esperienza di Palme come ad una esperienza singolare". L'Italia e la Svezia hanno "grandi differenze", una "storia politica e culturale diversa, la socialdemocrazia nordica rappresenta una lezione originale", ha proseguito il presidente della Camera. Ma la figura di Olof Palme "interessante per molti scampoli del suo pensiero: rifiuto l'idea di prenderlo 'in toto' o di rifiutarlo", ha detto sempre Bertinotti.

In quest'ottica, il presidente della Camera ha fatto diversi esempi. Palme "rifiuta l'idea sistemica, non perch non critica il capitalismo. Ma parch non c' un 'aut-aut". Ma soprattutto "il punto che lo interessava era dare l'opportunit di realizzare i propri progetti di vita: l'ambizione pi grande, la pi grande che si possa depositare in politica". Insomma, il Palme come "profeta di liberazione umana", e non "profeta di sistema", "deve interessare" la sinistra.

(Gmg/Pe/Adnkronos)