CASO ANTONVENETA: DI PIETRO, SE PASSA INCIUCIO SU DDL IDV FUORI DA GOVERNO
CASO ANTONVENETA: DI PIETRO, SE PASSA INCIUCIO SU DDL IDV FUORI DA GOVERNO
MI PREOCCUPA COLLATERALISMO TRASVERSALE TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE

Cherasco (Cuneo), 18 giu. (Adnkronos) - "All'accordo, anzi all'inciucio, che si sta proponendo al Parlamento di fare una legge che fermi le intercettazioni e fermi la divulgazione delle notizie, noi dell'Italia dei Valori ci opporremo e non staremo un minuto di pi n al governo n con quella maggioranza che ritiene di frenare il lavoro dei magistrati e imbavagliare quello dei giornalisti". Lo sottolinea il ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, che a margine dell'inaugurazione degli ultimi due lotti della Asti-Cuneo di competenza dell'Anas aggiunge: "Sia come ministro di questo governo che come rappresentante dell'Italia dei Valori di questa maggioranza voglio essere chiaro: il collateralismo trasversale che si sta realizzando intorno alla questione delle intercettazioni da parte di maggioranza e opposizione mi preoccupa e non lo condivido".

"Stiamo parlando di verbali di intercettazioni che sono state svolte negli anni passati e verbali di dichiarazioni rese lo scorso anno -osserva ancora Di Pietro- ebbene, se oggi vengono resi pubblici perch oggi sono stati depositati gli atti a disposizione delle parti. Credo quindi che il lavoro dei magistrati sia stato legittimo perch mirava e mira ad accertare eventuali responsabilit di insider trading o di altri reati commessi nel sistema della finanza. Se il sistema della finanza usava fare 'bla bla' per telefono o nelle segrete stanze del potere con quello della politica, la responsabilit di chi commette questi fatti non gi di chi li denuncia o li accerta, come la magistratura".

(Abr/Gs/Adnkronos)