CASO ANTONVENETA: GASPARRI, STOP A INTERCETTAZIONI FACILI
CASO ANTONVENETA: GASPARRI, STOP A INTERCETTAZIONI FACILI

Roma, 18 giu. (Adnkronos) - ”Se da un lato importante approvare le nuove norme sulle intercettazioni per porre fine ad un uso improprio di questo tipo di materiali, necessario fare chiarezza sui rapporti tra la sinistra e troppi affaristi, non solo della galassia delle cooperative rosse''. Lo sottolinea in una nota Maurizio Gasparri, dell'esecutivo di An, intervenendo sul caso Antonveneta. Si chiede l'ex ministro delle Comunicazioni del governo Berlusconi: ''Ricucci dichiara di aver votato per i DS e perch allora non inserirlo nel gotha del nascente partito democratico? Lui e Consorte -spiega- forse avrebbero qualcosa di pi da dire sulla moralit della sinistra di quanto non voglia ammettere D’Alema''.

''Buttare comunque in rissa tutta la vicenda -dice l'esponente di via della Scrofa- potrebbe rivelarsi un errore. Chiediamo alla sinistra di fare i conti con la verit ed ammettere i propri traffici con troppi affaristi. Non serve gettare fango su tutti per diluire le responsabilit di D’Alema e company in un pi vasto generalizzato attacco alla politica''.

Il deputato di An conclude:'' Si distingua tra i polveroni inutili che tentano di coinvolgere Berlusconi dalle responsabilit reali che riguardano i capi della Quercia”.

(Pol/Gs/Adnkronos)