CROTONE: CGIL, CONSORZIO UNIVERSITARIO E' IRRESPONSABILE (2)
CROTONE: CGIL, CONSORZIO UNIVERSITARIO E' IRRESPONSABILE (2)

(Adnkronos) - Per le due organizzazioni, inoltre, ‘’preoccupa il silenzio dei soci fondatori: la Regione Calabria, la Provincia e il Comune di Crotone, rispettivamente azionisti per oltre il 90% del consorzio sostenuto, quindi, da fondi pubblici ma gestito in modo privatistico e poco trasparente''. ''E' una formula 'spezzatino' lontana da una formazione universitaria di qualita' - sottolineano - La Federazione Lavoratori della Conoscenza (Flc), lontana da qualsiasi tentativo di strumentalizzazione della vicenda e in linea con i propri principi ed obiettivi intende perseguire con determinazione un'azione tesa ad avviare un confronto con tutti i soggetti interessati". Pertanto, la Flc Cgil e la Cgil chiedono al Comune "di attivare un tavolo di confronto con la presenza della Regione Calabria, della Provincia e il presidente del Consorzio".

La Flc Cgil regionale e provinciale e la Cgil di Crotone, "per superare l'attuale situazione di confusione e di stallo che penalizza pesantemente gli studenti, i lavoratori e la societa' crotonese, svilupperanno tutte le azioni vertenziali necessarie, in modo tale che tutti i soggetti istituzionali interessati assumano la responsabilita' richiesta''. ''Pertanto - conclude la nota - in assenza dell'incontro con gli Enti Locali e la Regione, cointeressati alla gestione del consorzio universitario, la Flc e la Cgil saranno costrette ad esperire ogni possibile tentativo volto ad attuare tutti i controlli previsti dalla legge e le azioni di mobilitazione e di lotta contro ogni forma di sperpero di denaro pubblico, il cui fine e' il bene comune che, nel caso specifico, deve essere orientato a favorire l'accesso dei giovani alla formazione universitaria".

(Prs/Ct/Adnkronos)