ENTI LOCALI: VELTRONI, SIANO ATTORI PER LE POLITICHE DI SVILUPPO NEL MONDO
ENTI LOCALI: VELTRONI, SIANO ATTORI PER LE POLITICHE DI SVILUPPO NEL MONDO

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - "I fatti ci consegnano una precisa realt: se tutto continuer ad andare come in questi ultimi 7 anni, nessun singolo obiettivo del millennio sar raggiunto appieno entro il 2015; se le cose non cambieranno in fretta, gli impegni presi nel 2000 da 189 capi di stato e di governo rimarranno poco pi che semplici parole e diventeranno solo la testimonianza della nostra incapacit, del nostro fallimento". Lo ha dichiarato il sindaco di Roma, Walter Veltroni, intervenendo alla Conferenza internazionale di valutazione di medio termine dei governi locali sull'attuazione degli obiettivi di sviluppo del millennio delle Nazioni Unite, dal titolo 'Running out of time', attualmente in corso presso il Campidoglio a Roma.

"Nel mondo -ha sottolineato Veltroni- ci sono 884 milioni di persone che sono sottoalimentate; inoltre resta un miraggio anche l'obiettivo di ridurre drasticamente, dei due terzi rispetto al 1990, il tasso della mortalit infantile. Ma le ricette, le soluzioni ci sono: sono scritte ad esempio nel 'Millennium project'. Quel che serve la volont di passare dalle promesse ai fatti, sono il coraggio e la determinazione, che ad essere sinceri non abbiamo visto nella misura dovuta nemmeno nell'ultimo vertice del G8 in Germania''.

''Bisogna procedere insieme -ha continuato- unendo tutte le forze a cominciare dall'Unione europea, che ha il merito di avere appena riconosciuto il ruolo degli enti locali come attori per le politiche di sviluppo. Nel mondo globalizzato serve una politica 'alta' e su larga scala, che al tempo stesso non perda le radici a livello locale. E' importante uan alleanza per collegare chi, come le citt e governi locali uniti, crede alla possibilit di costruire una nuova governance su scala globale. E per chi crede all'opportunit che in questo modo si possano raggiungere gli obiettivi fissati dalla dichiarazione del Millennio".

(Mzz/Pn/Adnkronos)