VALLETTOPOLI: CORONA, A LAPO DISSI CHE FAMIGLIA VOLEVA METTERLO SU RETTA VIA (3)
VALLETTOPOLI: CORONA, A LAPO DISSI CHE FAMIGLIA VOLEVA METTERLO SU RETTA VIA (3)

(Adnkronos) - "In macchina -prosegue Corona- cammino e torno a Milano, eccitatissimo, felicissimo, perch per me rappresentava uno dei pi grandi... anche perch una roba che importante, tutta l’Italia, si erano mossi tutti i cronisti, “Panorama”, “L’Espresso”. Io, suona il telefona e mi chiama Andreoli di Publitalia, il capo di Publitalia. “Guardi, signor Corona, so che Lei ha un’intervista, ha in mano quest’affare Patrizia, aspetti un attimo perch, sa, forse ci sono dei problemi, forse questa cosa... vorremmo intervenire, si prenda una mezz’ora di tempo perch la faccio chiamare da una persona”, ho detto: “Ma perch? No”, va beh, mi ha chiamato il capo di Publitalia. “Ma scusi, ma perch?”. “No, guardi, una cosa un po’ delicata. Lei aspetti prima di fare qualsiasi cosa. Glielo chiedo per favore, per favore, per favore”. In serata Corona viene contattato da Marco Durante, presidente de La press che, dice il fotografo, "aveva la doppia versione di ufficio stampa Fiat perch di propriet, socia anche la famiglia Agnelli, e di proprietario di un’agenzia come la mia, che fa il mio lavoro, anche lui ha ritirato molti servizi, sa come funziona questo lavoro, e lui ha ritirato parecchi servizi. Ci odiamo a morte, perch lui mi ha sempre odiato, mi ha sempre considerato... perch gli ho portato via i dipendenti, perch io ho importato un nuovo modo di lavorare, e io con lui sono sempre stato molto come sono". A Corona, secondo lo stesso fotografo, Durante chiede cos'abbia 'in mano'.

“Che materiale ha in mano? “Guarda, facciamo lo stesso lavoro, inutile che dico... ho l’esclusiva di Patrizia, e ho proposto un’intervista video, ho fatto l’asta, eh, ‘Matrix’, ‘Porta a porta’ e ‘Chi’, ‘Oggi’”, ma lo sapeva benissimo. “Bene. Signor Corona, guardi che noi siamo interessati. Devo parlare con l’ufficio stampa, prenda tempo, inutile che le dico come sono le cose, sappiamo noi come funziona questo lavoro, la richiamo tra tot, la richiamo. Lei mi faccia sapere, per comprare un’esclusiva, quindi bloccare quest’intervista (pp.ii., pronuncia affrettata), quanto chiede?”. “Guardi, Lei sa quanto penso di farci, qui noi abbiamo l’intenzione di farci intorno ai 300.000 Euro, potremmo chiudere intorno ai 200/250, per io devo parlarne con Patrizia”.

Corona racconta poi di essere stato contattato da Durante la mattina dopo, ma solo per fargli sapere che la cosa "non interessava". Cosi' alle 8 si reca in ufficio dove ricontatta Vespa e Mentana "visto che erano interessati, gli ho detto: “Senta, allora, ci mettiamo d’accordo, visto che ieri...?”, perch loro nel frattempo... erano stati loro ad avvertire la Fiat, Vespa aveva chiamato i dirigenti Rai per chiedere se potevano, Mentana aveva chiamato i dirigenti Mediaset per vedere se potevano, e i dirigenti Mediaset e Rai hanno chiamato la Fiat". Risultato? “Guardi, non siamo interessati”. E la stessa frase gliela ripeteranno in tanti. E, alla fine, ricorda Corona, "chiudiamo a 50.000 euro l’intervista di “Chi”, dove c’ un servizio posato con la storia della vita di Patrizia. Fine".

(Cri/Zn/Adnkronos)