MAFIA: GRASSO, ACCORCIARE TEMPI RISARCIMENTO VITTIME RACKET (2)
MAFIA: GRASSO, ACCORCIARE TEMPI RISARCIMENTO VITTIME RACKET (2)

(Adnkronos) - A Palermo per partecipare ad un incontro sui 'Costi dell'illegalita'', organizzato dalla fondazione Chinnici, Pietro Grasso ha detto che ''tra i costi dell'illegalita' c'e' da calcolare anche il 'costo della paura', cioe' tutte quelle spese che si affrontano per la protezione di certi beni. Penso che ci sia da valutare l'aspetto dei costi della sicurezza per proteggersi dalla criminalita'''. E ha anche ricordato che seppure siano ancora pochi i commercianti vittime del racket a denunciare gli estortori, ''quando ero procuratore a Palermo ho sempre constatato che quando un cittadino si rivolgeva alla magistratura e alle Forze dell'ordine poi gli estortori finivano in carcere. Va superata la posizione culturale secondo cui il pagamento del racket e' uno dei tanti costi d'esercizio''.

E ha ricordato che in Italia esiste una legge che prevede il risarcimento per le vittime del racket. E tornando a parlare dei tempi lunghi per il risarcimento delle vittime del racket, ha aggiunto: ''se ci fosse la possibilita' di avere un pronto ristoro per i danni subiti'', probabilmente aumenterebbero anche le denunce. E ha ricordato che proprio a Palermo recentemente un commerciante del Borgo ha denunciato il suo estortore che e' finito in carcere. ''Questo per Palermo e' una cosa importante, direi storica''.

(Ter/Gs/Adnkronos)