MAFIA: PM PALERMO, CAMPANELLA PENTITO PIU' ATTENDIBILE DELLA STORIA (3)
MAFIA: PM PALERMO, CAMPANELLA PENTITO PIU' ATTENDIBILE DELLA STORIA (3)

(Adnkronos) - In un altra tanche del processo, che si svolge con il rito ordinario davanti la V Sezione penale del Tribunale di Palermo, sono imputati due manager della societ 'Asset development', Paolo Marussig e Giuseppe Daghino, entrambi accusati di corruzione per avere, secondo l'accusa, versato una tangente "per accelerare le pratiche relative al centrocommerciale".

Ribaditi, nel corso della requisitoria durata 5 ore, anche la "attendibilit" del pentito di mafia Mario Cusimano, "il primo non solo a parlare del viaggio di Provenzano a Marsiglia, ma anche dell'operativit del boss mafioso Antonino Rotolo". "Questo -ha ribadito di matteo nell'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo- un processo molto importante perch costituisce uno spaccato significativo della Cosa nostra di oggi che non trascura le attivit tradizionali come le estorsioni e la droga, ma si caratterizza per lo sforzo di intraprendere investimenti in attivit apparentemente lecite tentando di gestire in prima persona affari economici molto rilevanti come il centrocommerciale di Villabate".

Occhi puntati, soprattutto, sulla figura dei Mandal, Antonino il padre e Nicola il figlio, presunti boss di Villabate: "Sono stati loro -ha detto Di Matteo- a stipulare patti imprenditoriali mafiosi con il gruppo 'Asset development' ". La requisitoria stata rinviata al prossimo 3 luglio per la conclusione e le richieste di condanna da parte del pm.

(Ter/Pe/Adnkronos)