MAFIA: PM PALERMO, CAMPANELLA PENTITO PIU' ATTENDIBILE DELLA STORIA
MAFIA: PM PALERMO, CAMPANELLA PENTITO PIU' ATTENDIBILE DELLA STORIA
PROCESSO TANGENTI VILLABATE, RICOSTRUITI IN REQUISITORIA I VIAGGI DI PROVENZANO A MARSIGLIA

Palermo, 22 giu. - (Adnkronos) - Il pentito di mafia Francesco Campanella " il collaboratore di giustizia pi attendibile e pi riscontrato che la Dda di Palermo ha trattato dall'inizio del fenomeno del pentitismo". E' quanto ha detto il pm di Palermo Antonio Di Matteo nel corso della requisitoria del processo per le tangenti del centrocommerciale di Villabate (Palermo), iniziata oggi davanti al gup del Tribunale di Palermo Marco Mazzeo, con il rito abbreviato.

In pi di cinque ore di udienza il magistrato, che rappresenta l'accusa insieme con Lia Fava, ha ricostruito l'organigramma della famiglia mafiosa di Villabate, ma anche i due viaggi compiuti dal boss mafioso Bernardo Provenzano, quando era latitante, a Marsiglia, per sottoporsi ad un delicato intervento alla prostata.

Il processo che vede alla sbarra 10 imputati, tra cui il boss mafioso di Villabate Antonino Mandal, scaturito anche dalle dichiarazioni rese dal collaboratore di giustizia Francesco Campanella, ex presidente del Consiglio Comunale di Villabate, l'uomo che ha falsificato la carta d'identit del boss mafioso Provenzano per consentirgli di varcare i confini italiani per raggiungere la Francia, una prima volta nel luglio 2003 e una seconda volta tra l'ottobre e il novembre del 2003. (segue)

(Ter/Pe/Adnkronos)