MEDICINA: PRESTO IN ITALIA FARMACO 'IN ROSA', COMBATTE DIABETE TIPO 2 E CHILI DI TROPPO (2)
MEDICINA: PRESTO IN ITALIA FARMACO 'IN ROSA', COMBATTE DIABETE TIPO 2 E CHILI DI TROPPO (2)

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - Il farmaco, primo di una nuova classe di medicinali detti incretino-mimetici che stimolano la secrezione di insulina, deve essere somministrato tramite iniezione due volte al d. Ma questo non sembra scoraggiare chi ha deciso di assumerlo. Soprattutto se donne. “La maggiore ‘compliance’ del gentil sesso per questo tipo di trattamento – sottolinea Giorgino, che e' anche docente di endocrinologia e malattie del metabolismo dell’universit degli studi di Bari – si pu spiegare con la maggiore attenzione che le donne hanno per il proprio corpo. Inoltre, l’aspettativa di vita solitamente maggiore rispetto all’uomo costringe le diabetiche a periodi pi lunghi di trattamento con insulina e, quindi, ad un aumento di peso che exanatide* potrebbe contribuire ad evitare”.

Negli studi clinici, dove il farmaco stato testato in terapia adiuvante con medicinali orali (metformina e/o sulfonilurea), “la perdita di peso medio – spiega Giorgino – si attesta in due anni tra i 5 e i 6 chilogrammi, mentre solo un quarto del campione non ha ottenuto risultati in termini di perdita di peso. Se il 50% dei diabetici che ha assunto exenatide* ha perso tra i 3 e i 5 chili, un quarto ha addirittura visto scendere l’ago della bilancia di ben 12 kg”. Il tutto, a fronte di un aumento di peso medio in sei mesi di 1,5 kg tra quanti, invece, assumono insulina.

A bruciare i kg di troppo, “l’effetto anoressizzante del farmaco – sostiene Giorgino - che aumenta il senso di sazieta’, agendo probabilmente sull’ipotalamo”. E producendo, a quanto pare, risultati migliori in termini di perdita di peso degli stessi anoressizzanti. “Questi farmaci – conferma infatti l’esperto – riescono in media a far perdere tra i 3 e i 4 kg”. (segue)

(Sal/Gs/Adnkronos)