PALERMO: SEQUESTRATO IMMOBILE DEL '700, COMUNE APPALTA LAVORI PER RESTAURO
PALERMO: SEQUESTRATO IMMOBILE DEL '700, COMUNE APPALTA LAVORI PER RESTAURO

Palermo, 22 giu. - (Adnkronos) - Villa Pantelleria, l’immobile del ‘700 alla periferia di Palermo sar restaurato. Il Comune ha gi appaltato i lavori per il consolidamento e la messa in sicurezza della struttura. Oggi i vigili urbani del Nucleo Tutela patrimonio artistico hanno messo i sigilli all’antica residenza nobiliare, confiscata a un imprenditore indagato per mafia e assegnata nel 2003 dall’Agenzia del demanio al Comune di Palermo. Tre settimane fa stata aggiudicata la gara d’appalto per i lavori riguardanti la messa in sicurezza della copertura, l’eliminazione delle lesioni, la revisione delle strutture portanti e la sostituzione delle tegole e delle parti lignee malconce della casena.

L’intervento prevede che venga anche effettuato uno scavo nella zona antistante l’ingresso principale, per stabilire se esistano o meno le fondazioni dello scalone e sar, inoltre, fatto un lavoro di sistemazione sulla recinzione esterna. Il progetto, curato dal Settore Centro storico del Comune, stato appaltato alla ditta Consores di Palermo, che si aggiudicata la gara d’appalto relativa a Villa Pantelleria e anche al recupero di altre sette testimonianze architettoniche della Palermo antica (le ex case dei custodi di Villa Bonanno e villa Sperlinga, i piloni d’ingresso del Parco della Favorita, il muro perimetrale della stessa riserva, quello di Fondo Malvagna, i piloni di Villa Rosato e il portale di San Giuseppe in via Oreto). I lavori inizieranno non appena sar firmato il contratto con la ditta appaltatrice, che sta producendo la documentazione necessaria.

(Loc/Zn/Adnkronos)