RICERCA: TUMORI, PREMIATI 4 GIOVANI 'CERVELLI' REGINA ELENA ROMA
RICERCA: TUMORI, PREMIATI 4 GIOVANI 'CERVELLI' REGINA ELENA ROMA

Roma, 22 giu. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Quattro giovani scienziati dell'Istituto Regina Elena (Ire) di Roma, impegnati in studi di base e clinici in oncologia, hanno ricevuto oggi a Roma il premio 'Antonio Caputo', rivolto a giovani ricercatori clinici e sperimentali per l’attivit svolta nell’anno 2006. Il riconoscimento, intitolato al direttore scientifico dell'Ire dal 1969 al 1994, stato assegnato per la ricerca clinica a Emilio Bria, oncologo dell'Unit di Oncologia medica C, per gli studi condotti sul tumore del polmone.

Tre premi ex-equo assegnati, invece, all’area sperimentale, tutti al femminile: Cinzia Rinaldo, per gli studi sui meccanismi molecolari dell’apoptosi indotta dal gene p53; Silvia Di Agostino, per le ricerche condotte sulle proteine p53 mutate nella risposta delle cellule tumorali ai trattamenti chemioterapici, e Barbara Benassi, per gli studi sui meccanismi molecolari dell’apoptosi indotta dal gene c-Myc.

“Sono molto felice - sottolinea Paola Muti, direttore scientifico dell’Istituto nazionale tumori Regina Elena (Ire) - di ricordare in questo modo un grande direttore e valorizzare a suo nome tutto il lavoro positivo e creativo della ricerca condotta nel nostro Istituto. I giovani sono l’energia vitale della ricerca e il contributo che apportano va assolutamente premiato, in particolare l’attivit scientifica per la cura dei pazienti e per lo sviluppo di nuove conoscenze nel campo dei processi cancerogenici e di chemioprevenzione sperimentale”. (segue)

(Sal/Pn/Adnkronos)