SALUTE: USA, VITA IN FATTORIA AUMENTA RISCHI MALATTIA RESPIRATORIA
SALUTE: USA, VITA IN FATTORIA AUMENTA RISCHI MALATTIA RESPIRATORIA
STUDIO EVIDENZIA SINTOMI DI SOLITO TIPICI DI FUMATORI

Roma, 22 giu. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Vivere in campagna dovrebbe far fare il pieno di salute. Invece, a sorpresa, chi lavora in una fattoria ad alto rischio di sviluppare una malattia respiratoria tipica dei fumatori, la Bpco (broncopneumopatia cronica ostruttiva). Lo sostiene uno studio austriaco, pubblicato sull'American Journal of Industrial Medicine. Nonostante la natura, la vita in fattoria non salutare come sembra per i polmoni.

L'equipe della Paracelsus Medical University di Salisburgo ha sottoposto oltre 1.200 adulti alla spirometria, il test del respiro che valuta la funzionalit polmonare. Fra tutti, gli agricoltori mostravano maggiormente i segni di questa patologia. E in molti casi (25%) senza mai essersi accesi nemmeno una sigaretta. Il loro lavoro nei campi, dunque - sottolineano i ricercatori - dovrebbe essere considerato un fattore di rischio per la Bpco. E non solo. Gli agricoltori sembrano andare incontro anche ad altri disturbi come l'asma e il cancro dei polmoni, molto probabilmente - spiega l'equipe austriaca - a causa dell'esposizione a pesticidi e altre sostanze chimiche. Senza dimenticare la 'polvere dei campi', un insieme di materiali organici sprigionati dalle piante e dagli animali, ma anche di composti inorganici. Una miscela che pu infiammare le vie respiratorie.

(Sal/Pn/Adnkronos)