SANITA': A VERONA PRIMA PIETRA S.RAFFAELE QUO VADIS, CENTRO DEL BENESSERE
SANITA': A VERONA PRIMA PIETRA S.RAFFAELE QUO VADIS, CENTRO DEL BENESSERE
PER OSPEDALE DEL FUTURO CERIMONIA ALLA PRESENZA DI BERLUSCONI E ALTRI POLITICI

Milano, 22 giu. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Sar un centro dedicato al benessere, dove prendersi cura dell’integrit bio-psico-spirituale dell’uomo. Con tanto di nome evocativo: ‘San Raffaele Quo Vadis’. Il nuovo progetto avviato dalla Fondazione San Raffaele del Monte Tabor sorger nel comune di Lavagno, in provincia di Verona, su un’area di 500 mila metri quadri.

Una posizione strategica, all’incrocio fra il corridoio 5 Lisbona-Kiev e il corridoio Nord-Sud Stoccolma-Messina. Costo dell’operazione: circa 150 milioni di euro. Oggi la posa della prima pietra, con la benedizione del vescovo di Verona, monsignor Flavio Carraro, durante una cerimonia solenne alla quale hanno preso parte molte autorit tra cui il presidente della Fondazione, don Luigi Maria Verz, l’ex premier Silvio Berlusconi, l’onorevole Umberto Bossi, il governatore della Sicilia Salvatore Cuffaro, e quello del Veneto Giancarlo Galan.

Ai piedi del palco un plastico riproduce la struttura che, una volta ultimata, ospiter quattro aree di intervento: il monitoraggio preventivo, lo sviluppo e il mantenimento fisiologico-muscolare in spazi ricreativi e sportivi, la valutazione psicocognitiva per la cura della psiche, come delle facolt intellettuali e spirituali, e la prevenzione dai fenomeni di invecchiamento degenerativo. E ancora l’accoglienza fatta di strutture ambientative, centri di informazione, biblioteche, sale riunioni. (segue)

(Sal/Pe/Adnkronos)