UNIVERSITA': A SIRACUSA GLI STUDENTI 'PROCESSANO' ANTICHI EROI MITOLOGIA
UNIVERSITA': A SIRACUSA GLI STUDENTI 'PROCESSANO' ANTICHI EROI MITOLOGIA

Palermo, 22 giu.- (Adnkronos) - Pu Deianira, pazza di gelosia, essere considerata responsabile della morte di Eracle, al quale somministra un potente veleno convinta che sia un filtro d’amore? Ed imputabile Illo, che uccide sotto l’effetto di uno stato emotivo alterato non solo dalla consapevolezza di avere indotto la madre al suicidio, ma anche dalla visione dei mali devastanti che soffre un padre morente e implorante? Venti studenti della facolt di Giurisprudenza di Palermo si trasformeranno per un giorno in accusatori e difensori degli antichi eroi della mitologia e proveranno a sostenere le rispettive argomentazioni, che alla fine verranno valutate da un’autorevole giuria che emetter la sentenza di condanna o di assoluzione degli imputati.

Si svolger domenica mattina, alle 9.30, nella sede dell’Istituto superiore internazionale di scienze criminali (Isisc), in via Agati 12, a Siracusa, la simulazione della fase finale di un processo penale relativo a due “casi” tratti dalla tragedia di Sofocle “Le Trachinie”, in cartellone quest’anno al teatro greco di Siracusa. L’appuntamento inserito a conclusione del seminario interdisciplinare Agon 2007, curato da Vincenzo Militello, docente del dipartimento di Scienze penalistiche e criminologiche dell’Universit di Palermo, e svolto in collaborazione con l’Isisc, con l’Istituto nazionale del dramma antico di Siracusa e con l’associazione studentesca Udu-Universando. (segue)

(Ter/Ct/Adnkronos)