CONFINDUSTRIA: CRITICHE A SINDACATI, IL 'PALAZZO' CONTRO MONTEZEMOLO (7)
CONFINDUSTRIA: CRITICHE A SINDACATI, IL 'PALAZZO' CONTRO MONTEZEMOLO (7)
BONDI, RIFLETTA SUI SUOI ERRORI - ROTONDI, DA MONTEZEMOLO CONCETTI FASCISTI

(Adnkronos) - Sul fronte dell'opposizione, il coordinatore di Forza Italia, Sandro Bondi rileva che "quelle di Montezemolo sono parole preoccupate sulla situazione del Paese, che riflettono uno stato d'animo comune alla maggioranza dei cittadini italiani" ma "se ci troviamo in questa situazione, si deve anche ad errori compiuti da Montezemolo, che nella scorsa legislatura ha avuto parole non corrispondenti alla realta'''. E poi, anche le parole sui sindacati sono giudizi che "non condividiamo perche', anche se non concordiamo con loro su alcuni temi, non esprimeremmo mai giudizi sprezzanti su organizzazioni che sono parte fondante della nostra democrazia''.

Il vice coordinatore azzurro, Fabrizio Cicchitto va oltre: ''Definire fannulloni coloro che lavorano e' una forzatura polemica di dubbio gusto. Montezemolo si deve prendere l'intera responsabilita' di questa affermazione. Noi -sottolinea- abbiamo sempre rispettato dai tempi del governo Berlusconi i sindacati, poi, chiaramente, ci sono stati momenti di consenso e di dissenso''.

Il segretario della Dc per le autonomie, Gianfranco Rotondi, si dice "senza parole per l' ultima uscita di Montezemolo: attacca il governo e l'opposizione, e passi. Ma sono invece inaccettabili le parole sul sindacato che difende i fannulloni. Quella di Montezemolo -aggiunge il leader democristiano- e' una svolta reazionaria che inquieta e che fa temere un nuovo fascismo. Sono parole gravissime. I suoi associati farebbero bene a chiederne le dimissioni. Non si puo' attaccare il governo, insultare l' opposizione e demonizzare il sindacato. Sono concetti intrinsecamente fascisti''. (segue)

(Pol/Ct/Adnkronos)