CONFINDUSTRIA: CRITICHE A SINDACATI, IL 'PALAZZO' CONTRO MONTEZEMOLO (8)
CONFINDUSTRIA: CRITICHE A SINDACATI, IL 'PALAZZO' CONTRO MONTEZEMOLO (8)
POLVERINI (UGL), GRAZIE AL CUNEO ALLE IMPRESE 7 MILIARDI

(Adnkronos) - Renata Polverini, segretario dell'Ugl, ricorda che "il sindacato tutela gli interessi di persone che lavorano, che a fatica riescono a sbarcare il lunario e che giustamente rivendicano piu' attenzione da un governo che ha concesso 7 miliardi e mezzo di cuneo fiscale alle imprese in cambio di una stangata fiscale a lavoratori e pensionati. Non credo -prosegue- che gli operai metalmeccanici dell'Ugl che anche oggi scioperano contro lo scalone si sentano e che sono impegnati in una dura trattativa per il rinnovo del contratto si sentano rappresentati dal presidente di Confindustria''.

All'estrema destra Luca Romagnoli ricorda che Montezemolo "non puo' ergersi a giudice, in quanto, di certo, non e' parte terza". Per l'eurodeputato leader del Movimento sociale Fiamma tricolore "se l'Italia si trova in condizioni da terzo mondo lo si deve anche alla categoria che egli rappresenta e cioe' quella degli imprenditori italiani i quali a casa nostra recitano la parte del leone, ma quando si tratta di far fronte alle sconfitte manageriali di cui solo loro sono imputabili, non esitano a ricorrere alla cassa integrazione, sulla pelle di tutti noi".

"Ovvero -aggiunge- quando devono confrontarsi con le dure leggi di mercato che la societa' capitalista e liberista impone allora chiedono rigore e vigilanza, ma solo e sempre a salvaguardia dei loro propri profitti. Se si dovesse seguire la logica che sta dietro simili ragionamenti si finirebbe anche per giustificare il licenziamento di un padre di famiglia, quando l'azienda va male. Il quale non dovrebbe avere diritto a garanzie perche', se l'impresa va male, per dirla alla Montezemolo, e' di certo un 'fannullone'. E' questa - conclude Romagnoli - una visione orba che noi non possiamo condividere".

(Pol/Ct/Adnkronos)