LEGGE ELETTORALE: UDEUR, SE PENALIZZA PICCOLI SARA' CRISI GOVERNO
LEGGE ELETTORALE: UDEUR, SE PENALIZZA PICCOLI SARA' CRISI GOVERNO
UFFICIO POLITICO CHIEDE PIU' CENTRO E AIUTI A FAMIGLIE

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - Alle amministrative l'Udeur cresce in tutto il paese, e la battuta d'arresto dell'Unione dimostra la necessita' di rafforzare il centro della coalizione. Il Campanile spinge per rilanciare l'azione del governo, inserendo in Dpef strumenti a favore delle famiglie, e ribadisce il no ai referendum elettorali, puntando invece a una riforma condivisa che non penalizzi i partiti minori. In caso contrario, si anticiperebbe la crisi di governo. Questi i contenuti dell'ufficio politico dell'Udeur, presieduto oggi dal segretario Clemente Mastella. Confermate anche le date della Festa nazionale del Campanile che si terra' a Telese dal 27 agosto al 2 settembre.

Mastella, informa una nota, ha introdotto i lavori facendo un accurato esame dei risultati delle elezioni amministrative che hanno visto una crescita generalizzata del partito in tutte le aeree del Paese. Il leader del Campanile passato poi a relazionare l’attuale momento politico, mettendo in rilievo la necessit di rilanciare l’azione di governo con chiare implicazioni programmatiche che siano previste nel Dpef e che privilegino i bisogni delle famiglie, l’abbattimento della pressione fiscale e di investimento nel campo delle infrastrutture.

Il segretario poi ha evidenziato come l’insuccesso elettorale dell’Unione dia sempre pi rilievo alla necessit di rafforzare il centro della coalizione che pu contenere spinte verso il centrodestra per l’elettorato. Ribadita la contrariet al referendum elettorale e la necessit di arrivare ad una riforma elettorale condivisa che non sia penalizzante per i partiti minori. Se questo non fosse si anticiperebbe la crisi di governo. (segue)

(Pol-Leb/Pn/Adnkronos)