PD: BOSELLI, RICORSO A VELTRONI DIMOSTRA DEBOLEZZA PROGETTO
PD: BOSELLI, RICORSO A VELTRONI DIMOSTRA DEBOLEZZA PROGETTO
SI RISCHIA DI TRASFORMARE PRODI IN LEADER DIMEZZATO

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - “Il progetto del nascente Partito democratico in Italia gi in crisi perch non riesce ad uscire da una logica di compromesso tra il laicismo dei Ds e il confessionalismo della Margherita. A questo vuoto di prospettive si cerca di far fronte con la riscoperta di un leader come Veltroni che dovrebbe dare alla nuova formazione politica non solo un volto ma un’identit. Il ricorso a Veltroni, da chi lo aveva considerato una sorta di pericolo pubblico n.1, una prova della debolezza di tutta questa costruzione politica”. Lo ha affermato il segretario dello Sdi Enrico Boselli, aprendo questa mattina i lavori del Comitato direttivo nazionale del partito.

“Gi una volta -ha aggiunto l'esponente socialista- a Veltroni fu offerta da Massimo D’Alema, divenuto allora presidente del Consiglio, la segreteria di un partito vero come erano i Ds, ma dovette presto gettare la spugna perch non riusc a imporre una svolta di rinnovamento. Questa volta a Veltroni viene offerta la guida di un partito virtuale nel quale continuano a convivere di fatto due partiti reali, come i Ds e la Margherita, dominati da agguerriti gruppi di potere”.

“Tutta questa operazione rischia di risolversi in una messa in campo di Veltroni non tanto in vista di una futura candidatura a premier per la prossima legislatura, ma come possibile riserva alternativa a Prodi per la presidenza del Consiglio in questa legislatura. Cos le prossime primarie potrebbero servire non tanto a legittimare Veltroni ma a delegittimare Prodi. E Prodi che rinuncia alla guida del Partito democratico –ha concluso Boselli- diventa un leader dimezzato e di tutto abbiamo bisogno meno che di questo per arginare la pressione crescente della destra”.

(Red-Pol/Pn/Adnkronos)