PD: GIULIETTI, INUTILI APPELLI E PRESSIONI SU VELTRONI
PD: GIULIETTI, INUTILI APPELLI E PRESSIONI SU VELTRONI

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - Per convincere Walter Veltroni a prendere la leadership del Pd non servono appelli personali ma fatti concreti. Lo dice a Radio Radicale il parlamentare dell’Ulivo Giuseppe Giulietti. “Walter Veltroni -premette Giulietti- ha orrore di ogni frazione, di ogni setta, di ogni spirito di corpo, ha l’ambizione di parlare all’intera comunit, inviterei a diffidare di tutti quelli che dicono in queste ore, compreso il sottoscritto, di essere vicini a Veltroni o suo portavoce. Veltroni nel bene e nel male ha una grande caratteristica, esprime da solo il suo pensiero e questo mi sembra una grande garanzia per gli italiani".

Giulietti prosegue: "E inviterei tutti ad una grande sobriet in queste prossime ore. A me non piaciuto molto il modo in cui nata in extremis nei modi e nei tempi la richiesta di candidatura a Walter Veltroni. Veltroni ha comunque annunciato che nei prossimi giorni scioglier le riserve. Allora credo che siano del tutto inutili gli appelli e le pressioni personali. Non c’ bisogno di manifestazioni di affetto ma di discorsi politici. E credo che la cosa pi importante sia far percepire non tanto a Veltroni a ma tutti gli italiani che il Pd non sar la somma del vecchio ma una formazione politica nuova, che ci sar posto per i riformisti ma anche per i radicali di ogni natura, perch culture nate accanto a quella ex Dc ed ex Pci potranno trovare piena rappresentazione, cos come chi ha meno di 25 anni".

Secondo Giulietti, "la candidatura di Veltroni serve proprio ad ampliare questo processo ma anche ad ampliare le alleanza con tutte le forze del centro sinistra che sostengono Prodi. Una candidatura che deve unire di pi, perch se c’ una caratteristica di Veltroni quello di riuscire ad unire e non a dividere. Questo il suo valore aggiunto, credo che il modo miglioro per convincerlo far capire che questo sar fino in fondo il percorso condiviso in modo appassionato da tutti”.

(Pol/Pn/Adnkronos)