POLIZIA: PERA, SUCCESSORE DE GENNARO NON ACCETTI SENZA CONSENSO TUTTI
POLIZIA: PERA, SUCCESSORE DE GENNARO NON ACCETTI SENZA CONSENSO TUTTI
MANGANELLI SAREBBE SCELTA NEL SEGNO DELLA CONTINUITA'

Roma, 22 giu. (Adnkronos) - Del clima ''civile e costruttivo'' che sette anni fa porto' alla nomina di Gianni De Gennaro a capo della Polizia non e' rimasto nulla. E la stessa sostituzione di De Gennaro ''buttata li' da Prodi nelle pieghe del question time alla Camera, invece di prepararla come si fa in questi casi, e' un vulnus gravissimo''. In un colloquio con 'Il Messaggero' Marcello Pera critica il governo per la gestione del ricambio al vertice della Polizia. ''C'e' un allarme molto serio: prima hanno occupato tutti i vertici istituzionali, poi hanno proseguito allo stesso modo prendendosi i Servizi, poi la Guardia di Finanza e ora la Polizia'', dice l'ex presidente del Senato.

''Il capo della Polizia per sua stessa natura deve rassicurare tutti, maggioranza e opposizione. E invece -sottolinea Pera- non mi sembra che il governo voglia seguire la stessa strada. De Gennaro fu molto fermo nel dire che avrebbe accettato solo se tutti fossero stati d'accordo. Il suo successore, chiunque sia il prescelto, dovrebbe dire la stessa cosa''. Quanto all'ipotesi di Antonio Manganelli alla guida della Polizia, Pera ne parla come di una ''figura di grande autorevolezza e competenza''. ''Ha lavorato al fianco di De Gennaro per anni, sarebbe una scelta nel segno della continuita''', sostiene.

(Pol-Leb/Gs/Adnkronos)