GIUSTIZIA: PENALISTI, RIFORMA SVENDUTA AD ANM
GIUSTIZIA: PENALISTI, RIFORMA SVENDUTA AD ANM
INTERVENGA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Roma, 26 giu. (Adnkronos) - "In commissione Giustizia del Senato si sta consumando l'atto finale della consegna all'Associazione nazionale magistrati della riforma dell'ordinamento giudiziario". A dichiararlo la giunta dell'Unione delle Camere penali in merito all'iter del ddl Mastella sull'ordinamento giudiziario in commissione Giustizia del Senato. I penalisti sottolineano che la "clamorosa ed inopinata presentazione da parte del governo e del ministro della Giustizia di 15 emendamenti voluti dalla magistratura associata da' il segno che ogni valore ideale e ogni principio costituzionale sono ormai asserviti a interessi corporativi".

Perci l'Ucpi chiede che le forze di maggioranza che "finora hanno contrastato le mire del governo si dissocino nel modo pi fermo" e si appella all'opposizione per una battaglia parlamentare ferma e non rituale, ribadendo la scelta dell'astensione dalle udienze dal 3 al 5 luglio e ritenendo "necessaria un'iniziativa ancora pi forte e stringente".

In particolare tramite il presidente dell'Ucpi Oreste Dominioni la giunta dei penalisti ha chiesto oggi di incontrare il presidente del consiglio e leader della maggioranza Romano Prodi, il leader dell'opposizione Silvio Berlusconi e i presidenti di Camera e Senato per segnalare, "la svendita dei principi costituzionali sull'altare di interessi corporativi e in particolare di quello della terziet del giudice. I prossimi giorni e le prossime settimane -conclude l'Ucpi- dimostreranno ai cittadini e ai 10 milioni di elettori che votarono per la separazione delle carriere, chi sta con chi e da quale parte".

(Mrg/Pe/Adnkronos)