LEGGE ELETTORALE: FILIPPESCHI (DS), STOP AL TEMPO DEI GIOCHI DI PAROLE
LEGGE ELETTORALE: FILIPPESCHI (DS), STOP AL TEMPO DEI GIOCHI DI PAROLE
VETI NELL'UNIONE ASSOMIGLIANO AL BALLO SUL TITANIC

Roma, 26 giu. - (Adnkronos) - "Non c' pi tempo per giocare con le parole. La crisi della politica chiede anche l'adozione di un sistema elettorale serio e di riforme costituzionali efficaci. Questo non interesse del Partito democratico, un'esigenza vitale per il paese". Lo ha affermato Marco Filippeschi, dell'esecutivo dei Ds e responsabile del dipartimento Istituzioni del partito, commentando l'esito della riunione dei vertici politico-istituzionali dell'Ulivo sulla legge elettorale. "Un Parlamento con venticinque partiti, che si avvia ad averne ventotto, mostra una situazione patologica, parla di una politica che non pu decidere. La difesa della frammentazione -ha concluso Filippeschi- e delle rendite di posizione, riproposta nelle reazioni di alcuni partiti del centrosinistra alle parole equilibrate dell'Ulivo, assomiglia tanto al ballo sul Titanic".

(Pol/Pn/Adnkronos)