LEGGE ELETTORALE: ULIVO ACCELERA MA NELL'UNIONE E' LEVATA DI SCUDI/ADNKRONOS
LEGGE ELETTORALE: ULIVO ACCELERA MA NELL'UNIONE E' LEVATA DI SCUDI/ADNKRONOS
VERTICE CON PRODI PER 'SPINGERE' IL DOPPIO TURNO ALLA FRANCESE

Roma, 26 giu. - (Adnkronos) - L'Ulivo accelera, ma il resto dell'Unione si mette di traverso. Giornata 'calda' sul fronte della riforma della legge elettorale. Romano Prodi, in mattinata, ha partecipato ad un vertice ulivista con Piero Fassino e Francesco Rutelli al Senato. Presente, tra gli altri, Enzo Bianco, presidente della prima commissione di palazzo Madama dove gioved prossimo calendarizzata la relazione dello stesso Bianco sul Ddl di riforma.

E' stata Anna Finocchiaro a spiegare il 'piano' dell'Ulivo: "Nella riunione abbiamo ribadito la nostra preferenza per un sistema maggioritario a doppio turno alla francese, che si accompagni alla riduzione del numero dei parlamentari e alla riforma del bicameralismo paritario", ha detto la capogruppo al Senato aggiungendo per che "l'Ulivo ha ribadito la volont di trovare la massima condivisione possibile". Immediata la levata di scudi di tutti i piccoli partiti dell'Unione, a cominciare da Rifondazione comunista: "Continuo a ritenere grave e sinceramente intollerabile che Ds e Dl perseguano la costruzione del Partito democratico utilizzando il forcipe della legge elettorale", ha detto Franco Giordano.

In mattinata, Romano Prodi aveva sottolineato l'importanza dell'incontro: "E' stata una riunione di lavoro dedicata a valutare le possibilita' di accelerare sulla riforma elettorale. Se questo sara' possibile, lo decidera' il Parlamento, noi abbiamo fatto un lavoro di armonizzazione delle nostre posizioni", aveva spiegato il premier. (segue)

(Pol-Neo/Zn/Adnkronos)