VENETO: IL 28 OTTOBRE CORTINA DECIDE SE PASSARE AL TRENTINO
VENETO: IL 28 OTTOBRE CORTINA DECIDE SE PASSARE AL TRENTINO
AL REFERENDUM SARANNO CHIAMATI 6.834 ELETTORI DI TRE COMUNI

Belluno, 26 giu. (Adnkronos) - Il 28 ottobre 2007 si terr nei comuni di Cortina d'Ampezzo, Livinallongo del Col di Lana e Colle S. Lucia il referendum, promosso dalle Unioni dei Ladini dei tre comuni, per chiedere il distacco dal Veneto e la conseguente annessione dei relativi territori alla Regione Autonoma Trentino - Sudtirol. La comunicazione con la proposta della data arrivata direttamente da Roma in Prefettura a Belluno, da dove stata successivamente inoltrata al Comune di Cortina. I sindaci Franceschi, Pezzei e Frena, di comune accordo, hanno gi dato il loro assenso alla data proposta per lo svolgimento della consultazione referendaria. In tutto saranno 6834 gli elettori chiamati ad esprimere la loro volont di passare sotto la Regione Trentino - Sudtirol: 5195 a Cortina, 1235 a Livinallongo e 404 a Colle S. Lucia.

Perch il referendum abbia esito positivo dovranno votare si' alla richiesta di distacco dal Veneto e conseguente annessione dei territori dei tre comuni alla Regione Trentino -Sudtirol 3418 elettori, ovvero il 50% pi uno degli aventi diritto al voto, Intanto nei tre comuni si costituito ufficialmente il Comitato Referendario che sosterr le motivazioni storiche e culturali di riunificazione delle popolazioni ladine divise nelle tre province di Bolzano Trento e Belluno, alla base della richiesta del referendum avanzato dalle Unioni Ladine.

Del Comitato faranno parte: per Cortina, Siro Bigontina Titoto ( Coordinatore ) ed Elsa Zardini, per Fodom - Livinallongo, Daniela Templari e Ugo Ruaz, per Colle S. Lucia Moreno Kerer e Paola Agostini.

(Red-Dac/Opr/Adnkronos)