NUOVO PSI: BATTILOCCHIO, COSTITUENTE SIA PASSO VERSO FUTURO
NUOVO PSI: BATTILOCCHIO, COSTITUENTE SIA PASSO VERSO FUTURO

Roma, 6 lug. (Adnkronos) - "Il Nuovo Psi si accinge a vivere una nuova fase congressuale in cui avr la responsabilit immane di ridare linfa alla pianta socialista. Sono stati anni difficili e di intenso lavoro in cui questa piccola ma testarda comunit di socialisti ha deciso che valesse la pena tenere aperta la porta ed accesa la luce delle nostre storiche sezioni. Ora abbiamo innanzi una contingenza in cui avremo l'obbligo di non sbagliare pi nemmeno un passo. Dobbiamo avere l'ambizione, ed anche un po' la presunzione, di guidare il processo della Costituente socialista all'interno della quale porteremo i connotati della nostra proposta politica". Lo dichiara il Vicesegretario del Nuovo Psi, Alessandro Battilocchio.

Il congresso nazionale del partito del 7 e 8 luglio dovr contribuire al processo della costituente socialista con tre priorit: "Nel primo governo di centro sinistra del dicembre 1963 i socialisti subordinarono la loro adesione a tre azioni: riforma della scuola media, nazionalizzazione dell'energia elettrica e scelte concrete sui diritti dei lavoratori. Dopo oltre 40 anni, ritengo che siano tre temi ancora attualissimi: la scuola, l'universit ed il sistema formativo rappresentano un banco di prova imprescindibile per una forza riformista come la nostra. Un secondo possibile issue l'energia: intestiamoci, come socialisti, la battaglia sul ritorno al nucleare. E a seguire il lavoro ed i diritti dei lavoratori: un contesto incrostato in cui lo sfruttamento non avviene pi nei campi e nelle officine ma magari nei call centers, in cui troppo spesso gli operai sono figli di operai ed i notai sono figli di notai.

"Infine – aggiunge l'eurodeputato – se questa Costituente ha il solo obiettivo di riunire i cocci, nasce male: i vari spezzoni del socialismo hanno in questi anni raccolto, noi compresi, percentuali risibili. Su questa impostazione, pi che sulle persone, la Costituente deve essere memore dell'avvertimento nenniano 'Rinnovarsi o perire'. Dobbiamo aver presente che ben 8 milioni di giovani (me compreso) sono andati per la prima volta al voto dopo il 92 e conoscono il Psi in genere solo grazie alle confuse e spesso tendenziose ricostruzioni dei testi di storia. Anche a loro dovremo rivolgere una particolare attenzione, perch o al Garofano – conclude - si dar nuova linfa, o appassir".

(Pol-Mon/Gs/Adnkronos)