'NDRANGHETA: OPERAZIONE 'BLESS', SCOPERTI AUTORI DI 22 OMICIDI
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


'NDRANGHETA: OPERAZIONE 'BLESS', SCOPERTI AUTORI DI 22 OMICIDI
FONDAMENTALE COLLABORAZIONE DI PAOLO IANNO'

Lamezia Terme, 25 lug. - (Adnkronos) - Sono accusate di omicidio e/o tentato omicidio per i fatti di sangue avvenuti nel corso della ‘‘guerra di mafia’‘ e anche in epoca successiva per assicurarsi la gestione ed il controllo delle attivitÓ lecite ed illecite nei territori di interesse delle cosche, le persone tratte in arresto questa mattina a Reggio Calabria, nell’ambito della operazione denominata in codice ‘‘Bless’‘. I particolari dell’operazione che costituisce la naturale prosecuzione dell'attivitÓ investigativa svolta nell'ambito delle operazioni Olimpia e Olimpia 2 e 3 contro i vertici delle pi¨ pericolose 'ndrine operanti nel comprensorio reggino, sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal coordinatore della Dda di Reggio Calabria, Salvatore Bomei, dal sostituto procuratore antimafia Santi Cutroneo, titolare della inchiesta, dal colonnello Francesco Falbo capo centro della Dia di Reggio Calabria, dal capo della mobile, Renato Cortese e dal comandante del reparto operativo dei Carabinieri, maggiore Carlo Peroni.

L'indagine Ŕ stata condotta nei confronti di 57 persone, delle quali 32 sono state raggiunte dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari Anna Maria Arena. Le indagini delegate dalla Dda alla Dia, al Reparto Operativo dell'Arma e alla Squadra Mobile di Reggio Calabria, che hanno svolto le indagini e i riscontri sulle rivelazioni del collaboratore di giustizia Paolo Iann˛, capo cosca reggente del ‘‘locale’‘ di Gallico, affiliato a quello dei Condello di Archi, hanno fatto luce su numerosissimi omicidi che hanno insanguinato il reggino dal 1987 al 1997. (segue)

(Prs/Pn/Adnkronos)