TRASPORTO AEREO: RYANAIR AL TAR CONTRO ENAC, NO A TRASLOCO DA CIAMPINO (2)
TRASPORTO AEREO: RYANAIR AL TAR CONTRO ENAC, NO A TRASLOCO DA CIAMPINO (2)

(Adnkronos)-''Abbiamo fatto ricorso al Tar del Lazio -ha spiegato O'Leary- per fermare questa illegale riduzione di capacita' a Cimapino in modo che Ryanair possa continuare ad operare sulla sua rete esistente di rotte questa estate e offrire nuovi servizi''. Ryanair calcola che verranno persi 66 voli a settimana e 500 mila passeggeri l'anno. ''Senza questa revoca - ha aggiunto- dovranno essere fermate Roma-Madrid, Roma-Saragozza e i voli per Glasgow e Madrid dovranno essere drasticamente ridotti. A Ryanair verra' anche impedire di rilanciare al tratta Roma- Alghero, una rotta che e' stata obbligata a fermare a causa della continuita' territoriale illegalmente imposta dall'Enac''.

Nell'ultimo anno, ha proseguito, il numero uno di Ryanair, Enac ha cercato in ''vari e illegali modi di limitare le tariffe basse e l'offerta delle compagnie a Ciampino''. Una ''falsa asserzione'' e' quella relativa al rumore notturno. ''In realta', Ryanair usa i piu' silenziosi e nuovi aeromobili a Ciampino e non opera nessun volo notturno su questo aeroporto. Piuttosto, i problemi sono causati dagli aerei militari che operano di notte''.

Altra decisione contestata e' quella che riguarda i lavori per la pista. ''Enac avrebbe dovuto emettere un nota, invece, le compagnie aeree non sono state consultate circa la necessita' dichiarata da Enac di intraprendere questi lavori alla pista. Inoltre, Enac non ha fatto alcun tentativo per spiegare perche' ai voli commerciali non debba essere permesso di tornare a Ciampino dopo il completamento dei lavori''.

(Mcc/Ct/Adnkronos)