TRASPORTO AEREO: RYANAIR AL TAR CONTRO ENAC, NO A TRASLOCO DA CIAMPINO
TRASPORTO AEREO: RYANAIR AL TAR CONTRO ENAC, NO A TRASLOCO DA CIAMPINO

Roma, 8 ago. (Adnkronos)- Prosegue la guerra a colpi di carta bollata tra Ryanair ed Enac. Il nuovo 'casus belli', che contrappone la principale compagnia low cost europea all'ente nazionale per l'aviazione civile, e' il ricorso presentato oggi dall'aviolinea al Tar del Lazio contro la decisione di ridurre del 30% la capacita' dell'aeroporto romano di Ciampino a partire dal novembre prossimo. Ad annunciare l'iniziativa legale, e' stato l'amministratore delegato di Ryanair, Micheal O'Leary, nel corso di una conferenza stampa a Roma. Accuse dure, quelle lanciato dal numero uno del vettore irlandese, che vede nel trasferimento dei voli da Ciampino ''l'ultimo tentativo illegale di bloccare le compagnie a tariffe basse e la concorrenza'' e , quindi, ''sostenere l'ammalata terminale Alitalia''.

Oltre al ricorso al Tar, Ryanair ha anche presentato reclamo alla Commissione europea chiedendo di intervenire immediatamente a favore dei consumatori proibendo questa riduzione di capacita' del secondo scalo di Roma.

Da Ciampino, ha detto O'Leary, Ryanair non ha la minima intenzione di andarsene. ''Fiucimino- ha affermato- non e', per noi, un'opzione e non ci sono alternative a Ciampino. A quel punto- avverte- lasceremmo Roma''. Ne' il progetto della realizzazione di un terzo scalo nel Lazio sembra esercitare 'appeal' per la compagnia irlandese: ''ci sono molte promesse per il futuro. Non ha senso parlarne ora. Quando ci sara' ci penseremo, ma non ora''. (segue)

(Mcc/Ct/Adnkronos)