IRAN: SPEAKER PARLAMENTO ATTACCA RIFORMISTI, FANNO APOLOGIA OMOSESSUALITA'
IRAN: SPEAKER PARLAMENTO ATTACCA RIFORMISTI, FANNO APOLOGIA OMOSESSUALITA'

Teheran, 8 ago. - (Adnkronos/Dpa) - Il presidente del parlamento iraniano, Ghoam-Ali Hadad-Adel, ha accusato le correnti riformiste di promuovere l'omosessualit nel Paese, perseguita come un reato grave dalle leggi della Repubblica Islamica. Hadad-Adel ha puntato il dito contro i quotidiani d'impronta riformista, dopo la chiusura due giorni fa di 'Sharq', colpevole di aver pubblicato un'intervista a Ghahreman, uno scrittore iraniano che vive in esilio volontario in Canada, dichiarato sostenitore delle cause combattute dai movimenti gay.

Un portavoce del ministero della Cultura di Teheran ha spiegato che lo "status anti-rivoluzionario di Ghareman" nonch i "suoi tentativi di promuovere l'immoralit", sono le ragioni che hanno portato alla revoca della licenza al quotidiano. "I riformisti danno credito a persone i cui scritti sono diametralmente opposti al comune sentire dei cittadini", ha commentato lo speaker del parlamento.

Hadad-Adel ha invitato le correnti riformiste a condannare l'intervista rilasciata al quotidiano 'Sharq' dal poeta e scrittore iraniano. "Se una pubblicazione viola la sacralit e i principi dello Stato dietro il pretesto della libert di stampa, allora tali giornali violano anche le leggi della nazione - ha aggiunto - Il parlamento favorisce la libert di stampa, ma quello che ha fatto Sharq resta assolutamente ingiustificabile".

(Psv/Ct/Adnkronos)