MESSICO: W.POST, FONDI PER LOTTA A NARCOTRAFFICANTI IN ARRIVO DA USA
MESSICO: W.POST, FONDI PER LOTTA A NARCOTRAFFICANTI IN ARRIVO DA USA
PACCHETTO DI AIUTI RECORD DOPO 'PLAN COLOMBIA' A FAVORE DI BOGOTA'

Citt del Messico, 8 ago. - (Adnkronos) - Dopo anni di rapporti tesi e reciproci sospetti, Washington sta per stanziare un maxi fondo di aiuti al Messico per contribuire alla lotta alla droga. Stando al quotidiano americano 'Washington Post', si tratta di un contributo piuttosto sostanzioso, lo sforzo maggiore degli Usa per contrastare il narcotraffico all'estero da quando e' stato varato il "Plan Colombia", 5 miliardi di dollari in 7 anni a favore di Bogot.

"Sono sicuro che si trattera' di centinaia di milioni di dollari -dice il deputato democratico Henry Cuellar- se vogliamo riuscire a estirpare questo cancro laggi, dobbiamo investire parecchio". Quanto ai tempi, il parlamentare texano anticipa che l'annuncio potrebbe avvenire anche il prossimo 20 agosto, in occasione dell'incontro in Quebec tra il presidente George W. Bush, il capo dello Stato messicano Felipe Calderon e il primo ministro canadese Stephen Harper.

Calderon, nota il quotidiano americano, ha impressionato l'amministrazione estradando negli Usa un numero record di sospettati di narcotraffico e destinando oltre 20 mila uomini, tra agenti federali e militari, al contrasto della criminalit e del traffico di stupefacenti, ma tale impegno non ha fermato le violenze. Il pacchetto di aiuti rappresenta una svolta nei rapporti tra i due Paesi, secondo un funzionario repubblicano impegnato sul fronte della lotta alla droga. "Uno stupefacente cambiamento di rotta -dice il funzionario che ha chiesto l'anonimato - e' il riconoscimento che Calderon ha un problema. E che un suo successo, o un fallimento, avra' delle ripercussioni anche da noi. Gli anni delle accuse -considera- sono dietro le spalle".

(Ses/Ct/Adnkronos)