SVIZZERA: GIALLO YLENIA, RICERCHE BIMBA ESTESE AL CANTONE DI TURGOVIA
SVIZZERA: GIALLO YLENIA, RICERCHE BIMBA ESTESE AL CANTONE DI TURGOVIA

Appenzello, 8 ago.- (Adnkronos/ats) - Ad oltre una settimana dalla scomparsa da Appenzello di Ylenia, le ricerche si sono estese al cantone di Turgovia. La polizia ha intanto ricevuto centinaia di segnalazioni di indizi suscettibili di essere utili al ritrovamento della bambina di cinque anni e mezzo. Ma lei sembra svanita nel nulla. Intanto la Svizzera ha chiesto assistenza giudiziaria alla Spagna, dove gi stata interrogata la vedova di Urs Hans von Aesch, il presunto rapitore della bimba, trovato morto suicida il 1 agosto a Oberbren.

La grande mole di informazioni pervenute agli investigatori difficile da gestire: occorrono fissare le priorit ed esaminare le segnalazioni una dopo l'altra. Proprio in seguito a indicazioni ricevute dal cantone di Turgovia, gli inquirenti hanno deciso di perlustrare i boschi di Amriswil e Ottenberg presso Weinfelden. Ieri e oggi sono stati dispiegati pi di 115 agenti turgoviesi e zurighesi. La polizia turgoviese ha inoltre setacciato il fiume Thur e ispezionato gli sbarramenti del corso d'acqua.

Nel cantone di San Gallo, una sessantina di poliziotti hanno continuato la minuziosa eplorazione dei boschi di Oberbren, mentre un centinaio di militari si sono occupati di una foresta fra Gossau e Niederwil. Nel frattempo l'Ufficio federale di giustizia ha inoltrato una domanda ufficiale di assistenza giudiziaria alle autorit iberiche. Gli inquirenti per ora non forniscono alcun dettaglio sull'interrogatorio della vedova di von Aesch, limitandosi a dire che la donna sar certamente interrogata di nuovo. (segue)

(Res/Gs/Adnkronos)