PSICOANALISTI: E' MORTO LUIGI AURIGEMMA, GRANDE STUDIOSO DI JUNG
PSICOANALISTI: E' MORTO LUIGI AURIGEMMA, GRANDE STUDIOSO DI JUNG
HA CURATO LA MONUMENTALE EDIZIONE DELLE OPERE PRESSO BOLLATI

Parigi, 17 ago. - (Adnkronos) - Lo psicologo e psicoanalista Luigi Aurigemma, che ha legato la sua fama alla diffusione della conoscenza dell'opera di Carl Gustav Jung, curando per quasi un trentennio la traduzione italiana delle sue opere presso l'editore Bollati Boringhieri, e' morto ieri in un ospedale di Parigi all'eta' di 83 anni. Dopo una cerimonia funebre privata, la salma dell'illustre studioso sara' trasferita in Italia, per essere seppellita nel cimitero di Livorno accanto alla tomba della moglie. Nato a Napoli il 5 novembre 1923, Aurigemma era professore emerito dell'Ecole Pratique des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, dove ha insegnato psicologia analitica.

Per decenni, Aurigemma e' stato a contatto quotidiano con i testi che definiscono e giustificano la concezione junghiana della vita e della sofferenza psichica, e con l'esperienza concreta della psicoterapia. Sintesi della sua immensa conoscenza dell'opera di Jung e' il libro ''Prospettive junghiane'', apparso da Bollati Boringhieri nel 1989: in queste pagine vengono affrontati temi di grande impegno come il sogno e la visione, la sofferenza e il male, i rapporti tra la psicologia analitica e le vie orientali di salvezza, il concetto di sublimazione da Freud a Jung. Quando agli inizi degli anni Sessanta l'editore Paolo Boringhieri dette vita al progetto delle opere di Jung, cos come aveva gia' fatto con quelle di Freud (completate nel 1980), e ne affido' la cura a Luigi Aurigemma, concretizzo' un'attesa diffusa.

Nel corso di trent'anni Aurigemma ha diretto la monumentale impresa, curando 24 tomi, per quasi diecimila pagine complessive, scrivendo prefazioni, saggi e traducendo spesso i testi. Aurigemma ha curato anche la raccolta di scritti di Jung ''La dimensione psichica'', pubblicata sempre da Bollati Boringhieri nel 2003. Poche settimane fa lo studioso aveva consegnato all'editore Bollati Boringhieri un saggio sulla coscienza, che ora uscira' postumo. Tra gli altri libri di Aurigemma si segnala ''Il segno zodiacale dello Scorpione nelle tradizioni occidentali'', apparso da Einaudi nel 1976. Aurigemma si laureo' in filosofia con Pantaleo Carabellese all'Universita' di Roma con una tesi su Giordano Bruno. Perfezionatosi in psicologia analitica all'Universita' di Zurigo, dove frequento' allievi di Jung, Aurigemma arrivo' nei primi anni Cinquanta a Parigi, entrando negli ambienti universitari della Sorbona.

(Red-Xio/Gs/Adnkronos)