FMI: RUSSIA BOCCIA STRAUSS-KHAN, NON HA LE QUALITA' PER INCARICO
FMI: RUSSIA BOCCIA STRAUSS-KHAN, NON HA LE QUALITA' PER INCARICO
MOSCA NELLA CORSA ALLA SUCCESSIONE DI RATO APPOGGIA LO CECO TOSOVSKY

Londra, 25 ago. (Adnkronos) - La Russia boccia la candidatura di Dominique Strauss-Khan alla guida dell'Fmi sostenendo che il socialista ed ex ministro dell'Economia francese non ha le qualita' tecniche adeguate per candidarsi a quel incarico. Ad affermarlo, in un'intervista al 'Financial Times' e' il direttore esecutivo del Fondo monetario internazionale per la Russia, Aleksei Mozhin. ''Nel curriculum vitae di Strauss-Khan non c'e' niente che mostra chiaramente che ha le qualita' tecniche per svolgere questo compito'' sottolinea Mozhin evidenziando come il socialista francese, la cui candidatura ha anche il sostegno dell'Unione Europa, sia ''un uomo politico di mestiere'' e quindi non un tecnico.Per Mozhin il processo di nomina del direttore generale dell'Fmi ''e' profondamente difettoso''.

''Pensiamo -sottolinea- che l'Fmi e' di fronte ad una profonda crisi di legittimita' e se vogliamo che risponda ai bisogni dei paesi in corso di sviluppo e' necessario selezionare il miglior candidato possibile''. Se i paesi in via di sviluppo, aggiunge Mozhin, ''non hanno il sentimento di avere un ruolo nel processo di designazione, si disinteresseranno dell'Fmi''.

Strauss-Khan, il candidato promosso dal presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy, e' in competizione con Josef Tosovsky, ex premier ed ex governatore della banca centrale ceca che ha invece il sostegno della Russia ma non del suo paese che sostiene Strauss-Khan. ''Crediamo fortemente che Tosovsky e' il miglior candidato possibile e con la piu' rilevante esperienza'' sottolinea Mozhin mentre tra meno di una settimana, il 31 agosto, dovranno essere depositate ufficialmente le candidature per la guida del Fondo. Ad ottobre l'attuale numero uno dell'Fmi, lo spagnolo Rodrigo Rato, abbandonera' la carica di direttore generale del Fondo.

(Eca/Col/Adnkronos)