LAZIO: REGIONE APPROVA PROGETTI PER DIGITALIZZAZIONE P.A.
LAZIO: REGIONE APPROVA PROGETTI PER DIGITALIZZAZIONE P.A.
METTERE IN RETE CENTRI ANZIANI E SEMPLIFICARE PROCEDURE EDILIZIE

Roma, 25 ago. - (Adnkronos) - Migliorare, rendere pi capillare e vicina ai cittadini la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione territoriale: questi gli obbiettivi che la Regione Lazio ha inteso perseguire con l’approvazione, avvenuta subito prima della pausa estiva, di una delibera proposta dagli assessori alla Tutela dei Consumatori e Semplificazione Amministrativa, Mario Michelangeli, e al Bilancio, Luigi Nieri, con la quale si dato il via libera a un Accordo Integrativo all’Accordo di Programma Quadro in materia di 'Societ dell’informazione, e-government e servizi ai cittadini', tra la Regione Lazio, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dello Sviluppo Economico.

Tra gli interventi previsti nell'accordo ve ne sono tre di particolare interesse per la strategia di informatizzazione e di riduzione del 'digital divide' (inteso come situazione di esclusione dalle reti e dai servizi della Societ dell’Informazione) portata avanti dalla Regione: i programmi 'Network In', destinato alla messa in rete dei Centri Anziani del Lazio, 'Semplificazione e-dilizia', per rendere pi snelle le procedure burocratiche per l’ottenimento di permessi edilizi e 'Rete Digitale' finalizzato alla realizzazione di un sistema integrato di comunicazione mobile digitale dei servizi di emergenza e protezione civile.

Per questi tre progetti necessaria una somma complessiva di 27.179.494 euro, per i quali verranno reperiti specifici fondi comunitari, nazionali e regionali. Questo II accordo integrativo include importanti elementi innovativi: primo fra tutti l’attivazione, negli ambiti territoriali delle Province della Regione Lazio, di iniziative sistematiche per consentire di colmare i gap presenti nel processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione, con particolare attenzione alla realizzazione di servizi per cittadini e imprese e di servizi infrastrutturali in tutti i territori regionali. L’Accordo prevede anche la realizzazione di servizi per promuovere la cittadinanza digitale e specifiche misure per l'inclusione dei piccoli Comuni, per la diffusione dell'utilizzo dei servizi on-line e per la formazione e assistenza agli Enti Locali.

(Pad/Ct/Adnkronos)