LAVAVETRI: ASOR ROSA, MI DIMETTO DA INTELLETTUALE DI SINISTRA
LAVAVETRI: ASOR ROSA, MI DIMETTO DA INTELLETTUALE DI SINISTRA
'I SINDACI MENANO FENDENTI SULLE MOSCHE, COSI' IL PUBBLICO SI DISTRAE E NON PENSA AD ALTRO'

Roma, 1 set. - (Adnkronos) - "Intellettuali di sinistra? Mi pare che la categoria non esista pi: almeno da quando si totalmente svuotata o perlomeno fortemente indebolita e confusa con quella di 'politici di sinistra'. Comunque io ne sono uscito volontariamente da almeno un decennio, da quando ho scoperto che stare nello stesso contenitore con altri intellettuali che si definivano in qualche modo di sinistra, non era pi commendevole". E' quanto scrive l'italianista Alberto Asor Rosa, professore dell’Universit La Sapienza di Roma, in una lettera al 'Corriere della Sera'.

"Le condizioni delle citt italiane sono mediamente fra le peggiori d'Europa - prosegue - Roma la citt pi sporca dell'emisfero occidentale (se si esclude Napoli). Il centro storico di Firenze ha preso l'aspetto e le abitudini di un suk arabo. Bologna non riesce a sollevarsi dalla grigia, spenta area guazzalocchiana". (segue)

(Laf/Pe/Adnkronos)