MAFIA: MASTELLA, ESERCITO IN SICILIA SE NE STA DISCUTENDO PER AUMENTARE CONTRASTO
MAFIA: MASTELLA, ESERCITO IN SICILIA SE NE STA DISCUTENDO PER AUMENTARE CONTRASTO

Telese, 1 set. - (Adnkronos) - L'ipotesi di inviare in Sicilia l'Esercito per un maggiore contrasto alla criminalit organizzata, avanzata dal direttivo regionale siciliano di Confindustria e sulla quale si espresso favorevolmente il vicepresidente nazionale Ettore Artioli, " un problema di cui si discute ma per il quale ancora non c' una risposta affermativa. Di sicuro bisogna aumentare il contrasto alla criminalit organizzata ed quanto sta facendo il governo". Lo ha detto il ministro della Giustizia Clemente Mastella, che ha ricordato come marted prossimo in un vertice con il premier Romano Prodi, il ministro dell'Interno Giuliano Amato e quello della Difesa Arturo Parisi, verranno affrontate proprio le questioni relative al contrasto contro il crimine organizzato ed alla sicurezza.

"E' giusto quindi che sia il presidente del Consiglio -ha aggiunto Mastella- a dare indicazioni a riguardo. Noi -ha sottolineato il ministro Guardasigilli rispetto al piano contro le scarcerazioni facili- faremo le nostre proposte. E' naturale che per ora da parte mia vi sia un minimo di riserbo. Ma stiamo lavorando: c' una serie di proposte operative in termini normativi che speriamo possano essere assecondate dal Parlamento al di l della distinzione tra parti politiche. In ogni caso, come si visto con le vicende tedesche, per sconfiggere davvero la criminalit indispensabile una grande cooperazione internazionale, soprattutto in sede europea".

Quanto, in particolare, all'ipotesi di inviare militari in Sicilia, Mastella ha detto che si tratta di "uan discussione ricorrente, di volta in volta nelle aree di maggior incidenza e drammatica presenza della criminalit organizzata. Il problema -ha concluso- non riguarda solo la Sicilia, ma anche regioni come Campania e Calabria. E' un problema di cui si discute".

(Fer/Pe/Adnkronos)